Scopri Miami: un tour indimenticabile

Se stai cercando cosa vedere a Miami, cosa fare a Miami o cosa mangiare a Miami, leggi questo articolo perchè ti spieghiamo tutti i quartieri che abbiamo visitato durante il nostro viaggio a Miami!

Miami, la scintillante gemma della Florida, è una città che ti cattura con la sua vita notturna vibrante, spiagge mozzafiato e una cultura variegata. Miami si può descrivere in poche parole: palme, grattacieli, mare e vita notturna. Visitare Miami significa immergersi in un mondo di lusso, arte e avventura. Ogni quartiere ha qualcosa di unico da offrire, rendendo il tuo soggiorno un’esperienza indimenticabile.

I QUARTIERI DI MIAMI:

Downtown e Bayside Marketplace

Iniziamo il nostro tour dal cuore pulsante della città: Downtown Miami. Questo quartiere è il fulcro degli affari e del divertimento, con i suoi imponenti grattacieli che dominano il panorama urbano. A breve distanza, il Bayside Marketplace offre un’esperienza di shopping all’aperto con una splendida vista sulla baia di Biscayne. Passeggiare tra i negozi e i ristoranti del Bayside è un modo perfetto per assaporare la vibrante atmosfera di Miami, con musica dal vivo e spettacoli improvvisati. Secondo noi Bayside è una tappa imperdibile per godersi un momento unico durante le ore serali. Dopo le 18 la zona diventa super popolata e piena di vita, ma al tempo stesso rilassante. 

Brickell: Lusso e Vita Notturna

A pochi passi da Downtown c’è Brickell, il quartiere finanziario di Miami, noto anche per i suoi eleganti ristoranti e bar. Il Brickell City Centre è un lussuoso centro commerciale con una vasta gamma di negozi di alta moda e ristoranti gourmet. Da qui si può godere della vista sui palazzi della città, grazie ad un punto iconico del centro commerciale. Di sera, Brickell diventa uno dei punti più importanti della vita notturna di Miami, con rooftop bar che offrono viste spettacolari sulla città illuminata.

Miami Beach: Il Cuore Glamour della Città

Miami Beach è senza dubbio una delle destinazioni più iconiche di Miami. Ocean Drive è famosa per i suoi hotel in stile Art Deco e la vivace vita notturna. Una passeggiata lungo questa strada è come fare un salto negli anni ’30, con l’aggiunta di bar e ristoranti moderni che animano la scena. Non lontano, Lincoln Road offre una zona pedonale ideale per lo shopping e i caffè all’aperto.

Non si può visitare Miami Beach senza fermarsi alla Casa Casuarina, meglio conosciuta come la Casa di Versace. Questo magnifico palazzo è ora un lussuoso hotel e ristorante, ma conserva ancora l’eleganza del suo famoso proprietario. Il South Pointe Pier è un altro luogo imperdibile, da dove puoi ammirare una vista panoramica della spiaggia e dei grattacieli sullo sfondo.

Le colorate casette dei bagnini lungo la spiaggia di Miami Beach sono un’attrazione in sé, ideali per foto iconiche e per assaporare la tipica atmosfera di Miami e qui rilassati un po’ sulla spiaggia o fai un bel bagno, l’acqua è pulita e cristallina. 

Little Havana: Un’Immersione nella Cultura Cubana

Little Havana è il cuore pulsante della cultura cubana a Miami. Il quartiere si sviluppa attorno a Calle Ocho, dove l’odore del caffè cubano si mescola ai suoni della musica latina. Il Domino Park è il luogo dove i residenti si incontrano per giocare a domino e chiacchierare, offrendo una vera realtà della vita locale. I negozi di sigari e i piccoli caffè lungo la strada aggiungono un tocco di autenticità, facendoti sentire come se fossi stato trasportato a Cuba. Noi abbiamo bevuto due tipi di caffè cubano da La Colada Gourmet, in cui si trovano oltre 25 ricette di caffè sia caldo che freddo.

Midtown e Wynwood: Arte e Creatività

Midtown e Wynwood sono i quartieri più artistici di Miami. Wynwood è famoso per i suoi coloratissimi murales che adornano quasi ogni edificio, trasformando il quartiere in una galleria d’arte a cielo aperto. Ogni angolo di Wynwood Walls è un’esplosione di colore e creatività, attirando artisti e turisti da tutto il mondo. Midtown, con i suoi eleganti negozi e ristoranti alla moda, offre un perfetto contrasto alla scena artistica di Wynwood.

Coconut Grove e Coral Gables: Eleganza e Stile

Coconut Grove e Coral Gables sono due dei quartieri più eleganti di Miami. Coconut Grove è noto per le sue strade ombreggiate da alberi e le sue case storiche. Una zona ricca di locali e di vita. 

Coral Gables, con le sue ampie strade fiancheggiate da case lussuose e giardini curatissimi, sembra uscire direttamente da un film americano. Il Biltmore Hotel, un’icona di Coral Gables, è un luogo storico che merita una visita, con la sua architettura imponente e i suoi splendidi giardini. 

Le Everglades: Un’Avventura nella Natura

Una visita a Miami non è completa senza esplorare le Everglades, una vasta area di paludi e habitat naturali per ammirare gli alligatori. Ci sono due modi principali per visitare le Everglades: con tour organizzati su hovercraft o tramite percorsi a piedi. Gli hovercraft offrono un modo rapido ed emozionante per vedere la zona, anche se gli alligatori possono essere difficili da avvistare. I percorsi a piedi, invece, permettono un’esperienza più tranquilla e approfondita, con maggiori possibilità di avvistare alligatori e altre specie selvatiche.

Se hai poco tempo, i tour guidati sono ideali perché in 4-5 ore puoi avere un’ottima panoramica delle Everglades. Se invece hai più tempo, esplorare a piedi offre un’esperienza più completa e immersiva.


Non ti ispira Miami? Prova a dare un’occhiata alla nostra sezione Travel!

Vorresti scoprire Miami e i Caraibi? Prova a dare un’occhiata a questo articolo!


Itinerario Consigliato

Ecco come noi abbiamo diviso la nostra visita durante i 5 giorni a Miami: 

  • Primo giorno: Dopo essere atterrati e aver raggiunto il nostro hotel a Downtown, iniziamo subito la visita di questo quartiere, dirigendoci fino a Bayside Marketplace. Ci siamo spostati, poi, a Brickell per goderci un po’ della vita notturna che offre questa città!
  • Secondo giorno: Abbiamo dedicato l’intera giornata a Miami Beach, con una bella passeggiata rilassante in spiaggia ed esplorando Ocean Drive, Lincoln Road, la Casa di Versace e il South Pointe Pier. La sera, abbiamo scelto di spostarci a Midtown e Wynwood per una serata all’insegna dell’arte, della creatività e del lusso. Nel quartiere Midtown si trova anche il Design District. 
  • Terzo giorno: Al mattino abbiamo raggiunto Little Havana, godendoci l’autentica atmosfera cubana e gustando un caffè cubano. Da qui, siamo tornati a Downtown per riprendere i nostri bagagli e interrompere il tour di Miami per imbarcarci su una crociera ai Caraibi.
  • Dopo la crociera: Al ritorno dalla crociera, abbiamo scelto di fermarci altri due giorni a Miami per concludere la visita degli ultimi quartieri:  abbiamo scelto di visitare Coconut Grove e di spostarci poi alle Everglades per un assaggio di questa area naturale protetta di oltre 6000 chilometri quadrati. 
  • Ultimo giorno: Prima di prendere l’aereo per l’Italia, avevamo la mattina libera e abbiamo scelto di sentirci il più possibile parte dell’America! Siamo andati nel quartiere di Coral Gables, una zona lussuosa dove abbiamo ammirato delle case stupende tipiche americane, sentendoci proprio in un film (P.S. Non ci sono recinzioni o cancelli che delimitano le abitazioni, impressionante!)

Cosa Mangiare a Miami

La cucina di Miami è influenzata dalla vicinissima Cuba e dall’America Latina. Si troveranno infatti sapori principalmente a base di pesce e carne ma spesso speziate e accompagnate da salse. Churrasco, Arepas, Cuban Sandwich o Cheviche sono alcuni dei piatti che si possono trovare. Cosa non perdere è sicuramente la La Key Lime Pie, un dolce tipico fresco. Simile ad una Cheesecake ma più aspra data la presenza del lime!

Se vi trovate a Miami Beach lo Stone Crabes è un piatto tipico che devi provare. Sono delle chele di granchio servite ghiacciate e accompagnate da patate o insalata. Joe’s Stone Crab è il posto più famoso dove provarlo! 

Come Muoversi a Miami

Muoversi a Miami è facile grazie a una rete di trasporti ben organizzata. I bus a pagamento di circa 2 dollari a tratta e i trolley gratuiti coprono gran parte della città, offrendo un modo comodo ed economico per spostarsi. Nella zona di Downtown e Brickell, invece, è presente il MetroMover. Una piccola metro gratuita sopraelevata che percorre un giro ad anello e collega tutte le zone di interesse di questi due quartieri. La metropolitana e i treni collegano l’aeroporto a Downtown, rendendo semplice l’accesso al cuore della città.

Dove dormire

Per le nostre prima tre notti abbiamo scelto di alloggiare in zona Downtown all’hotel Eurostar Langford. Oggi, dopo esserci stati, consiglieremmo però di soggiornare a Brickell, una zona molto più viva di Downtown e con più servizi a disposizione. 

Da queste due zone MetroMover, Bus di linea e i Bus gratuiti Trolley collegano benissimo gli altri quartieri e sono facilmente visitabili da questo punto senza dover cambiare hotel. 

Per le nostre due ultime notti a Miami abbiamo scelto di soggiornare a metà strada tra Coral Gables e Coconut Grove, precisamente all’hotel Four Points by Sheraton Coral Gables. In zona, ad eccezione di un punto commerciale, non si trovano molti servizi a disposizione di turisti perciò consigliamo di scegliere qualcosa di più vicino a Coral Gables o a Coconut Grove. 

COSE DA SAPERE PRIMA DELLA PARTENZA: INFO UTILI

Documenti: Prima di tutto, devi avere il passaporto valido per almeno sei mesi oltre la data di rientro e bisogna ottenere l’ESTA, un’autorizzazione di viaggio elettronica che si richiede online prima della partenza.

Internet: Per internet abbiamo scelto di acquistare una e-SIM che abbiamo scoperto essere comodissime e facili da attivare. Si scollega facilmente la nostra Sim italiana per evitare brutte sorprese al nostro rientro e si attiva una volta atterrati la e-SIM. Noi abbiamo acquistato da HolaFly una e-SIM con giga illimitati in modo da poter utilizzare internet comodamente, il navigatore ed effettuare o ricevere tramite whatsapp le chiamate dall’Italia senza costi aggiuntivi. 

Assicurazione: Un aspetto fondamentale di cui tenere conto è l’assicurazione di viaggio. Questa copertura è indispensabile per affrontare eventuali imprevisti con serenità, garantendo assistenza sanitaria, copertura per cancellazioni e protezione per il bagaglio, soprattutto viaggiando negli Stati Uniti dove il costo della sanità è piuttosto elevato. Noi abbiamo stipulato un’assicurazione di 12 giorni a circa €8 al giorno a persona con una compagnia della nostra zona situata a Monza, ma che può operare su tutto il territorio italiano. 

Valigia: cosa mettere in valigia? Vestiti super leggeri ma qualche maglioncino. Le temperature sono calde e afoso e l’umidità è altissima mentre all’interno delle attività commerciali l’aria condizionata è piuttosto fastidiosa e per questo consigliamo di coprirsi con un maglione leggero per evitare degli sbalzi termici importanti.

Soldi: Ricordati che qui si utilizzano i dollari, perciò ti consigliamo di partire preparato e cambiare la moneta euro con dei dollari presso la tua banca in Italia. È molto più facile ma anche vantaggioso pagare con i dollari. In quasi tutte le attività si può tranquillamente pagare con la carta.

Parcheggiare in aeroporto: Il servizio ParkingMyCar è la soluzione perfetta per poter parcheggiare comodamente in aeroporto. Si tratta di una piattaforma dove confrontare i prezzi dei vari parcheggi e scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze. Molti parcheggi hanno diversi servizi a disposizione come parcheggio coperto, navetta gratuita e inoltre si possono includere anche servizi aggiuntivi come Car Valet, lavaggio auto, e tanti altri. Se interessato a questo servizio ti lasciamo un codice sconto per risparmiare! Ti offriamo noi qualche tapas se prenoti cliccando questo link o utilizzi il codice “duelombardi10” 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su