cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia

VALENCIA: la meta perfetta per un weekend!

Cosa fare, cosa vedere e dove mangiare a Valencia

Stai cercando una città da visitare in un weekend? Magari una meta low cost e vicina all’Italia? Allora abbiamo quello che fa per te

Questa città è la meta ideale da visitare tutto l’anno, qui ci sono 300 giorni di sole all’anno ed è un mix di cultura e modernità.

Valencia in Spagna è il posto ideale per trascorrere due o tre giorni in totale relax. Noi abbiamo trascorso 3 giorni alla scoperta della città e ce ne siamo innamorati! In questa articolo troverai tante informazioni utili per il tuo weekend perfetto.

Cosa fare e cosa vedere? 

  • La Città delle Arti e della Scienza: si tratta di una tappa obbligatoria durante la tua visita a Valencia e appena arriverai capirai il motivo. Un complesso moderno creato dall’architetto Calalatrava che occupa due chilometri, in cui si trovano delle strutture particolari che sono diventati il simbolo della città. In questa zona si trova anche il famoso Oceanografico di Valencia, l’acquario più grande d’Europa. Noi abbiamo dedicato un’intera mattinata alla scoperta della zona per ammirare ogni angolo ed edificio: l’Hemisferic, Il Museo della Scienza, l’Oceanografico e l’Umbracle, il CaixaForum e il Palau de Las Arts. 
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia
  • La Cattedrale e El Miguelete: Ogni città ha la sua cattedrale e quella di Valencia ospita il Santo Graal. La Cattedrale si trova in Plaza Reina, una delle piazze principali di Valencia. L’ingresso alla struttura è a pagamento e c’è anche la possibilità di salire sul Miguelete, si tratta del campanile da cui godere di una vista panoramica sulla città. Per arrivare in cima abbiamo percorso ben 207 gradini e il costo è di €2.5
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia miguelete
  • La Lonja de la Seda: Si tratta di un monumento dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1996 e merita una tappa durante la visita a Valencia. La particolarità è il cortile che ospita un giardino ben curato con tantissimi alberi di agrumi. Il costo per entrare è di €2.
  • Quartiere El Carmen e las Torres: il quartiere El Carmen è una delle zone che non puoi perderti a Valencia. Perditi tra i suoi vicoli e soprattutto tra i suoi murales. Questo quartiere è una zona ricca di street art e di diversi murales, alcuni piuttosto particolari. Passeggiando nel quartiere potrete trovare anche la Casa de Los Gatos, una piccola casetta graziosa che è la dimora di alcuni gatti.
  • Nel quartiere puoi visitare anche le antiche mura difensive della città, che oggi su 12 ne sono rimaste solo due: le Torri di Quartato e le Torri di Serranos. Sono visitabili e si può accedere per vedere la città dall’alto. Il costo del biglietto è di €2
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia
  • Il Mercato Centrale e il Mercato de Colon: sono due luoghi di interesse a Valencia. Il mercato Centrale è il posto perfetto per assaggiare vari prodotti locali ed è uno dei più grandi mercati di prodotti freschi d’Europa. Mentre il Mercato de Colon è un luogo particolare e dalla struttura insolita che ospita diversi bar e locali per una pausa. 
  • Parco Naturale dell’Albufera: A soli 10 km da Valencia si trova questo parco, ovvero un angolo di relax puro. Un’oasi di pace dove tra l’altro è nata la Paella. Prendetevi mezza giornata per provare uno dei piatti più iconici di Valencia immersi in un ambiente rilassante e silenzioso. Il parco è raggiungibile con un autobus, il numero 24, che parte ogni ora e il costo è di €1,50
  • Spiaggia: ebbene sì, Valencia ha proprio tutto, persino il mare. Spiagge lunghe, palme e casette piccoline sono ciò che troverete sul lungomare. Noi siamo stati a Playa de la Malvarrosa e si, la paella più buona la troverete proprio qui! Godetevi una mattina rilassante prendendo il sole per fermarvi fino a pranzo e gustarvi una paella vista mare. La spiaggia è un po’ esterna al centro e per questo noi abbiamo preso l’autobus per arrivare. 
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia
  • Giardino del Turia: Valencia è una tra le città più green d’Europa con molti parchi e per questo si trovano diverse piste ciclabili. La città vuole essere green e incentiva turisti e abitanti a farlo attraverso semplici azioni quotidiane, come andare in bicicletta. È riuscita anche con noi! Abbiamo noleggiato una bici e abbiamo girato il Giardino del Turia, un parco di 9 chilometri con 18 ponti e diverse attrazioni al suo interno come il parco Gulliver o la stessa Città delle Arti e della Scienza
  • Chiesa di San Nicola di Bari e San Pietro Martire: questa chiesa vi lascerà senza parole! È una tappa obbligatoria a Valencia ed è davvero stupenda, ricca di dipinti ed è considerata la Cappella Sistina valeriana. Il costo dell’ingresso è di €11 con inclusa l’audioguida in italiano. Che meraviglia!
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia cappella sistina valencia
  • Plaza del Ayuntamiento: Si tratta della piazza più allegra di Valencia, piena di palazzi stupendi e fiori. La sua fontana centrale regala veramente delle vibes positive. È il cuore pulsante della città con tanti negozi, ristoranti e altre piccole attrazioni da visitare. 
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia ayuntamento
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia

Altre tappe:

  • Banco de Valencia: un edificio stupendo che si trova in pieno centro, molto vicino a Plaza de l’Ayuntamiento. 
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia banco de valencia
  • Jardin de Monforte: dei giardini dallo stile neoclassico che sono stati dichiarati de giardini artistici per la loro bellezza con stagni e siepi ben curate
  • Jardines del Real: sono dei grandi giardini che consigliamo per trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta. 
  • Palacio del Marques de Dos Aguas: oggi è il museo della ceramica, ma questo edificio merita una sosta per la sua bellissima facciata esterna, davvero particolare!
  • Estaciò del Nord: si tratta della stazione principale di Valencia. Noi consigliamo una piccola visita per la facciata esterna che merita!
  • Plaza de Toros: Siamo a Roma per caso? 🙂 SI tratta di uno dei simboli della città in cui si svolgono eventi o la tradizionale corrida spagnola.  
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia plaza de los toros valencia
  • Piazza de la Virgen: una delle piazze principali di Valencia dove si affacciano diversi edifici: la Basilica de la Virgen de Los Desamparados, il palazzo de la Generalitat e la Cattedrale.
  • Plaza Redonda: una piazza rotonda, davvero insolita!
  • La Estrecha: Si tratta della casa più stretta d’Europa larga solamente 107 cm. Si trova in Plaza Lope de Vega 
  • Plaza Botet: si tratta di una piazzetta piccola ma davvero graziosa con alcuni bar e tavoli a sedere ed una fontana per godersi una piccola pausa rilassante. 

Non ti ispira Valencia? Prova a dare un’occhiata alla nostra sezione Travel!


Cosa e dove mangiare?

  • Paella: Cosa mangiare a Valencia se non la tipica Paella? La tradizionale paella non è di pesce, bensì di carne. Pollo, coniglio e fagiolini sono gli ingredienti base per quella tipica. La paella nasce nel Parco Naturale dell’Albufera a 10 km da Valencia. Noi abbiamo scelto di provarla a El Palmar, una piccola località sulle rive del lago del Parco e il nome del ristorante è Bon Aire. Una paella enorme da condividere che abbiamo pagato €18 a testa (in questo ristorante è consigliata la prenotazione sia del tavolo sia della paella valenciana). In città a Valencia, invece, l’abbiamo provata sul lungomare a Playa Malvarrosa da Casa Isabel. Qui abbiamo scelto di provare la Paella Marisco, ossia quella ai frutti di mare. Non sappiamo proprio quale tra le due sia più buona!!
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia dove mangiare la paella a valencia
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia
  • Fideua: La fideua è una paella, ma al posto del riso viene fatta con degli spaghetti spezzati. Buonissima!
  • Horchata y Fartons: l’orchata è una delle bevande più famose di Valencia ed è ottenuta con la Chufa una pianta che viene coltivata nella zona di Valencia. Ricorda un po’ il gusto della mandorla e viene consumata con i Fartons, un dolce tenero e soffice che deve essere inzuppato in questa bevanda. Puoi provare tutto questo alla Horchateria Santa Catalina
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia cibo tipico valencia
  • Churros y Chocolate: I churros sono dei dolci a forma di anello e sono tipici della cucina spagnola. Devono essere inzuppati in una tazza di cioccolata densa e cremosa. Da gustare alla Horchateria Santa Catalina
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia churros
  • Zumo de Naranja: Le arance sono tipiche in questa zona e si trovano praticamente ovunque. Sono buonissime e una delle bevande tipiche da provare è proprio lo Zumo de Naranja, che sarebbe una nostra spremuta, ma è totalmente diversa. Il sapore qui non ha eguali ed è davvero un buon modo per iniziare la giornata. Noi l’abbiamo provato al Caffè de Las Horas (questo locale è famoso per la Agua de Valencia un cocktail tipico della zona che deve essere assaggiato). 
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia
  • Tapas: “Vamos de Tapas”. Questo è quello che dicono gli spagnoli quando hanno voglia di piccole porzioni di cibo che vengono servite nei bar tipici spagnoli. Le tapas sono vari antipastini e sono perfetti da condividere e passare una piacevole serata in compagnia, meglio ancora se accompagnate da Sangria. Alcune delle tapas più famose: tagliere de Jamon Iberico, Croqueta de Jamon, Tortilla de Patata, Patata Bravas… Noi le abbiamo provate da Alenar Bodega Mediterranea
  • One Burger: Hai mai mangiato in una lavanderia? Se la risposta è no, allora devi provare One Burger! Si tratta di uno dei locali più strani e particolari in cui abbiamo mai mangiato. Questo locale assomiglia proprio ad una lavanderia! Puoi ordinare il tuo hamburger da un monitor e ritirarlo direttamente dalla lavatrice! Il locale sarà molto particolare, ma l’hamburger è davvero buono. P.S. se non amate la carne troppo cruda chiedetelo BEN HECHO, la nostra cottura media non è la stessa loro. 
cosa vedere a valencia cosa mangiare a valencia come spostarsi a valencia meta da visitare in un weekend meta low cost città da visitare in un weekend cosa vedere a valencia in due giorni cosa vedere a valencia in tre giorni tapas hamburger cattedrale valencia piazza principale valencia

INFO UTILI:

Come spostarsi? Dall’aeroporto consigliamo di prendere la metro con una card Suma da 5 corse per il centro di Valencia. Con €6 da dividere abbiamo preso i biglietti di andata e ritorno (totale di 4 corse). In città ci siamo spostati principalmente a piedi, le attrazioni sono piuttosto vicine e per questo non abbiamo avuto problemi a camminare. I pullman sono efficienti e puntuali, può essere un’ulteriore opzione di spostamento se non siete disposti a camminare troppo. La corsa singola costa €1,50 e il biglietto è acquistabile sopra l’autobus. 

Noi abbiamo scelto anche di utilizzare le biciclette. A Valencia ci sono tantissimi Bike Rent, ma noi abbiamo optato per ValenBisi. Si tratta di un servizio di bikesharing sparso in tutta la città. Sono presenti all’interno di Valencia circa 3000 biciclette in 275 stazioni. Il servizio richiede un abbonamento annuale o settimanale, eventualmente è possibile fare anche un ticket giornaliero (come abbiamo fatto noi) per €3,99 a cui aggiungere poi 1 euro la prima ora e 3 euro le ore successive. I primi 30 minuti di utilizzo sono gratuiti. Noi abbiamo utilizzato le biciclette per un totale di 2 ore e abbiamo scelto di noleggiarle per spostarci dalla città delle Arti e della Scienza a Piazza de la Virgen, lasciando le biciclette in una stazione diversa da quella di partenza. Se doveste utilizzare le biciclette tutto il giorno consigliamo un Bike Rent (spesso si trovano 10 euro tutto il giorno).

Parcheggiare in aeroporto: Il servizio ParkingMyCar è la soluzione perfetta per poter parcheggiare comodamente in aeroporto. Si tratta di una piattaforma dove confrontare i prezzi dei vari parcheggi e scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze. Molti parcheggi hanno diversi servizi a disposizione come parcheggio coperto, navetta gratuita e inoltre si possono includere anche servizi aggiuntivi come Car Valet, lavaggio auto, e tanti altri. Se interessato a questo servizio ti lasciamo un codice sconto per risparmiare! Ti offriamo noi qualche tapas se prenoti cliccando questo link o utilizzi il codice “duelombardi10” 

E ora? Non ti resta che prenotare il tuo prossimo viaggio a Valencia, è tutto pronto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su